Pompelmo

Visto che siamo sempre in inverno e che siamo sempre alle prese con il clima di questa parte del mondo chiudiamo il discorso con questo frutto che non dovrebbe essere consumato solo in spremuta, ma beneficiato anche delle sue fibre e della sua parte bianca per una serie di effetti interessanti. Anche qui abbiamo tanta Vitamina C, e ancora tanti sali minerali buoni che vediamo sotto per arrivare a uno dei suo grandi miti, il fatto che aiuti a dimagrire, perchè limita l'assorbimento dei cibi.

Pompelmo - https://pixabay.com/it/users/arcaion-2057886/

Il Pompelmo (chiamato anche Citrus Decumana o Paradisi) pare che arrivi dall'America centrale (in una zona simile alle Bahamas) che per qualche meccanismo mercantile del '700 sia arrivato nei porti della Florida, arrivato in Europa e coltivato nel bacino del mediterraneo. Altri indicano che sia un ibrido (una talea dell'Arancio Dolce e del Pomelo, suo antenato) che sia comunque arrivato dalle zone dall'Asia meridionale tramite le tratte commerciali di quei tempi con l'Europa per iniziare la coltivazione di questo frutto nelle calde coste del mediterraneo.

Molto vicino quindi al suo antenato Arancio, si differenzia nel retrogusto che rimane pacatamente amaricante.

Pompelmo Rosa - https://pixabay.com/it/users/explorerbob-3093227/

Abbiamo principalmente due varietà, una di pasta gialla e una rossa (o Rosa) che si differenziano principalmente per la quantità di zuccheri, maggiori nelle sue polpe per il secondo.

Andrebbe consumato a spicchi invece che spremuto per mangiare la parte bianca del frutto ricca di flavonoidi che aiutano l'attività del fegato e l'integrità dei capillari, sicuramente per tutti aiutano molto come antiossidanti e contro i radicali liberi.

Il fatto che la sua polpa contenga tanta pectina ha generato alcuni studi che hanno visto come il pompelmo riduca il colesterolo cattivo a favore di quello buono.

Tanti pensano che il pompelmo aiuti a bruciare i grassi, come quanto si dice dell'Ananas, ma succede soprattutto per la sua capacità di ridurre l'assorbimento dei cibi e scatenare una serie di meccanismi anoressanti che riducono lo stimolo della fame (non si diventa anoressici, diminuisce lo stimolo della fame).

Da qui, potrebbe essere indicato a diete povere di zuccheri in quanto la loro quantità moderata, e la capacità di diminuire l'appetito, lo fanno uno strumento interessante per aiutare il calo dei grassi fino ad arrivare al drenaggio dei liquidi e combattere la cellulite.

Abbiamo ancora la Vitamina C, una buona quantità di Potassio, moderate quantità di Calcio, Ferro e Fosforo, per arrivare a piccole quantità di Vitamina A e Sodio.

Ancora in ultimo aiuta a preservare l'elasticità delle pareti vasali aumentando la capacità di vasocostrizione diventano interessante per varici e le vene che vengono in superficie degli angiomi.

Indicazione (o controindicazione) in quanto aiuta l'ipercoagulabilità del sangue impedendo i trombi.


Quindi in sintesi andiamo bene per un frutto in cui:

  • è meglio mangiare le sue polpe invece della spremuta

  • aiuta a diminuire l'appetito

  • aiuta la tonicità dei vasi sanguigni

  • fornisce Vitamina C

  • si ha aiuto al fegato per la mancanza di Vitamina A e Ferro

  • ottimo per diminuire l'ipercoagulabilità del sangue.


NOTA

Il contenuto di questa pagina, scritto o video, comporta delle semplificazioni. Considera le informazioni pubblicate in questa pagina come di carattere generale e non coprono tutti gli aspetti dell'argomento. Nessun parere inserito in questa pagina vuole sostituirsi al parere del medico di fiducia.


#pompelmo #polpa_pompelmo #colesterolo #fame #appetito #anoressia #angiomi #vitamina_C


5 visualizzazioni

© 2018 | 2020 - un progetto @yourbest basato su struttura editoriale di Carolina. Creato con Wix.com